Emilia Romagna

DOVE SI TROVA

L’Emilia Romagna é formata da due regioni geograficamente e storicamente distinte (Emilia e Romagna) e il nome ufficiale venne definito nel 1947 con quello odierno di Emilia Romagna.
La regione confina a Nord con Veneto e Lombardia, a Ovest con Piemonte e Liguria, a Sud con Toscana, Marche e Repubblica di San Marino e ad Est é bagnata dal Mar Adriatico.
Le province della regione sono nove: Bologna che é anche capoluogo di regione, Ferrara, Forlì, Modena, Parma, Reggio Emilia, Ravenna, Rimini e Piacenza che sono distribuite in un territorio regionale che ha una superficie di 22.000 kmq. La popolazione della regione é di circa 4 milioni di abitanti ed é distribuita in modo omogeneo nel territorio con una densità di circa 175 abitanti per kmq. La percentuale di abitanti si abbassa verso i rilievi appenninici e che aumenta nelle zone pianeggianti.


COM’E’ IL TERRITORIO

La regione, sul piano morfologico, é distiguibile in due fasce: l’area appenninica collinare (Appennino Tosco-emiliano) e l’area pianeggiante che si estende verso Est digradando verso la costa litoranea sabbiosa. Nella parte meridionale, la regione é caratterizzata dalla presenza degli Appennini che raggiungono la massima altezza con il Monte Cimone (2165 metri). Il confine settentrionale, invece, é segnato dal fiume Po il maggior fiume della penisola. Gli altri principali fiumi della regione sono: Reno, Secchia, Panaro, Savio e Rubicone.
Il clima é di tipo continentale con estati calde e inverni piuttosto freddi in particolar modo sui rilievi appenninici mentre, lungo la costa vi sono temperature più miti.


COME SI ARRIVA

Per gli spostamenti in auto, attraverso la regione, l’Autostrada più importante é la A1 Milano-Piacenza-Parma-Reggio-Modena-Bologna-Firenze-Roma che collega, fra loro, i centri più importanti del territorio regionale oltre che fare da ponte con Lombardia, Toscana e Lazio. Altre autostrade di riferimentoi per i collegamenti con le regioni confinanti sono: la A13 Bologna-Ferrara-Padova (Veneto), la A14 Bologna-Forlì-Ancona (Marche), la A15 Parma-La Spezia (Liguria), la A22 Modena-Verona-Brennero (Veneto-Trentino-Austria) e la E45 Roma-Viterbo-Terni-Perugia-Bagno di Romagna-Cesena-Ravenna.
La rete ferroviaria della regione é lunga 1350 km e possiede un asse portante che attraversa tutto il territorio dell’Emilia Romagna da Nord-Ovest a Sud-Est collegando i maggiori centri urbani della regione (da Piacenza a Rimini). Inoltre, il territorio, é anche ben collegato con il resto dell’Italia come per la linea Bologna-Padova e il percorso Firenze-Bologna-Verona. Ci sono anche altri percorsi disposti a pettine rispetto alla linea principale orientati verso Ravenna e le altre regioni limitrofe (Liguria, Toscana, Lombardia e Veneto). Infine, molto importanti, sono anche le due direttrici che partono da Piacenza e che vanno: una verso Milano e l’altra verso Alessandria-Torino.
Se si vuole raggiungere la regione utilizzando l’aereo, gli aeroporti di riferimento sono: l’Aeroporto G. Marconi di Bologna, l’Aeroporto L. Ridolfi di Forlì, l’Aeroporto Miramare di Rimini e l’Aeroporto G. Verdi di Parma.


COSA OFFRE

Dal punto di vista agricolo, l’Emilia Romagna, é la regione italiana più produttiva e le coltivazioni di punta sono i cereali, le patate, gli ortaggi, la frutta e le barbabietole da zucchero. Anche l’allevamento di suini, bovini e pollame é ai massimi livelli produttivi.Infatti, l’industria alimentare é molto sviluppata e una menzione particolare meritano le industrie casearie, i salumifici e i conservifici. Molto fiorente é anche il turismo della riviera romagnola che può contare su litoranee sabbiose che vanno da Cervia a Rimini e Cesenatico note per la massiccia affluenza di turisti nel periodo estivo. Una nota particolare meritano le stazioni termali come Salsomaggiore Terme, piacevoli località di contatto con la natura e il relax.
Altra nota positiva sono anche i parchi della regione che rappresentano l’8% del territorio a cui la regione ha dedicato aree protette per salvaguardare una natura ricca di paesaggi, flora e fauna tipici. Inoltre la regione offre, a chi decide di conoscerla, iniziative culturali e città ricche di storia, di arte e di buona cucina.

StampaEmail

Storia della famiglia Boschetti

Storia della famiglia Boschetti

BOSCHETTI CONTI DI SAN CESARIO – 1


Giuseppe Lodovico Buschetti (* Torino 10-6-1686 + 1730), adottato dal Conte Luigi Boschetti all’atto del suo matrimonio con Caterina Boschetti (v. Parte II); riconosciuto Conte di San Cesario, Patrizio di Modena e Nobile di Bologna. Sposa il 14-2-1711 Caterina Boschetti, figlia ed erede del Marchese Claudio e di Lodovica Maria Orsi (* 15-2-1694 + 28-5-1774) (v.)

Maria Teresa (* 1714 + 1762), Nobile di Bologna, monaca.
Maria Maddalena (* 1717 + 1752), Nobile di Bologna.
Lodovica (* 1719 + 1791), Nobile di Bologna, monaca.
Antonio Boschetti (* 1720 + 1788), Conte di San Cesario, Patrizio di Modena e Nobile di Bologna.
Margherita Carandini, figlia di Pietro Antonio Carandini Conte di Carminao e Patrizio di Modena e di Barbara
Aventi (* 1729 + 1809).
Maria (* 1754 + 1787), Nobile di Bologna.
Claudio (* 1755 + 1839), Conte di San Cesario, Patrizio di Modena e Nobile di Bologna.
Teresa Bertolini Cataldi
Antonio (* 1791 + 1793), Patrizio di Modena e Nobile di Bologna.
Pietro (* 1756 + 1841), Patrizio di Modena e Nobile di Bologna; sacerdote.
Lodovica (* 1757 + 1837), Nobile di Bologna.
Marchese Giovanni Battista Rangoni Machiavelli Conte di Castelcrescente e Borgofranco (v.)
Colonnello Giovan Battista Faivre
Erasmo (* 1758 + 1831), Patrizio di Modena e Nobile di Bologna; monaco.
Angelica (* 1759 + ?), Nobile di Bologna.
Angiola (* 1765 + 12-7-1847 o 1843), Nobile di Bologna.
Conte Camillo Guidelli (v.)
Luigi Nicola (* 1775 + 1855), Conte di San Cesario, Patrizio di Modena e Nobile di Bologna.
Giovanna, figlia del Marchese Gherardo Molza, Patrizio di Modena, e della Contessa Lucrezia Sertorio
1811 Maria, figlia del Conte Alamanno Isolani, Patrizio di Bologna, e di Eleonora Ratta Garganelli (+ 1848).
Margherita (* 1810 + 1888), Nobile di Bologna.
Marchese Claudio Bentivoglio Anton Ferrante (* 2-10-1812 + 25-3-1851), Conte di San Cesario, Patrizio di Modena e Nobile di Bologna
Donna Placida, figlia del Marchese N.H. Don Casimiro Meli-Lupi di Soragna 5° Principe di Soragna,
Principe del S.R.I., Patrizio Veneto e Nobile di Bologna e di Donna Anna Grillo dei Duchi di Mondragone
Anna (* 1843 + 1895)
1864 Conte Federico Landi Marchese di Chiavenna (v.)
Claudio (* Modena 22-10-1844 + ivi 11-6-1913), Conte di San Cesario, Patrizio di Modena e Nobile di Bologna.
Milano 5-6-1872 Donna Carmelita, figlia di Don Tommaso Gallarati Scotti 2° Principe di Molfetta, Duca di San Pietro in Galatina e di Donna Barbara Melzi d’Eril dei Duchi di Lodi (* Milano 5-6-1855 + Buccinigo 17-5-1929) (v.).
Giuseppina (* 1873 + 1895)
Anton Ferrante (* Modena 24-4-1874 + San Cesario sul Panaro 16-12-1951), Conte di San Cesario, Patrizio di Modena e Nobile di Bologna; insigne Araldista, compilò il catalogo all’opera del Litta.
Carate Brianza 12-11-1901 Maria Stanga-Trecco, figlia del Marchese Giulio e di Eleonora dei Conti
Capilliata Colleoni (* Milano 19-12-1881 + ?).
Galeazzo (* Modena 2-9-1902 + Zurigo 13-1-1959), Conte di San Cesario, Patrizio di Modena e Nobile di Bologna.
Plestan 3-10-1927 Andrée-Paule, figlia di Henry Pollock Gore (* Drennec 9-9-1897 + ?).
Gherardo (* Milano 27-6-1928), Conte di San Cesario, Patrizio di Modena e Nobile di Bologna.
12-9-1958 Chantal Le Goaster
Giangaleazzo (* Modena 20-10-1959), Patrizio di Modena e Nobile di Bologna.
Lodovico (* Modena 26-4-1960), Patrizio di Modena e Nobile di Bologna.
Alessandra (* 24-4-1962), Nobile di Bologna.
Enrico Camillo (* San Cesario 27-8-1929), Patrizio di Modena e Nobile di Bologna.
Antonella (* Milano 5-2-1932), Nobile di Bologna.
Conte Francesco Castracane degli Antelminelli (* Castelfidardo 15-9-1917).
Paolo (* 1880 + 1902), Patrizio di Modena e Nobile di Bologna.
Tommasina (* Modena 15-6-1884 + ?), Nobile di Bologna.
Gassino torinese 6-6-1920 Giuseppe Garabello (+ Buccinigo 6-8-1924).
Isabella (* 1886 + 1896), Nobile di Bologna.
Barberina (* 1889 + 1921), Nobile di Bologna.
Laura (* 1846 + 1914), Nobile di Bologna.
Maria (* 1848 + 1920), Nobile di Bologna, monaca carmelitana.
Luisa (* 1850 + 1934), Nobile di Bologna.
Marchese Paolo Coccapani Imperiali, Patrizio di Modena
Ginevra (* 1817 + 1894), Nobile di Bologna.
Conte Pietro della Torre, Patrizio di Ravenna
Caterina (* 1820 + 1875), Nobile di Bologna.
Conte Pietro Grossi, Patrizio di Ravenna
Isabella (* 1828 + 1902), Nobile di Bologna.
Barbara (* 1831 + 1905), Nobile di Bologna.
Giuseppe Negri, Patrizio di Forlì
Laura (* 1776 + 1855), Nobile di Bologna, monaca.
Ignazio (* 1723 + 1800), Patrizio di Modena e Nobile di Bologna; Abate.
Giuseppe (* 1727 + 1794), Patrizio di Modena e Nobile di Bologna.
Maria Teresa, figlia del Conte Alfonso Bermudez
Gherardo della famiglia Bosoni (vivente 1104/1116), sposa Adelasia dei Bosoni, forse figlia del Conte Ugo di Sabbioneta

Ugo detto “Boschetto” (vivente nel 1135).
Boschetto (vivente nel 1137), Capitano dei Modenesi e Console di Modena nel 1178.
Gherardo Boschetti (vivente nel 1227) Console di Modena nel 1198 e 1200, Ambasciatore modenese a Bologna nel 1227.
Filippo (dal quale si ritengono discendere i Buschetti di Chieri)
Salinguerra (+ ante 1275), Patrizio di Modena, Cavaliere.
Richelda (+ post 1275).
Beato Alberto (+ 1264), Patrizio di Modena, Canonico della Cattedrale e dal 1243 Vescovo di Modena.
Simone (+ testamento :1278), Patrizio di Modena, Savio del Comune nel 1267.
Alberto (+ cade in battaglia 1269), Patrizio di Modena, Capitano dei modenesi.
Nicolò (+ post 1301), Patrizio di Modena.
Dionigi (+ post 1301), Patrizio di Modena.
Corrado (+ ante 1301), Patrizio di Modena, Capitano del Popolo di Reggio nel 1287.
Margherita (il Litta la chiama Caterina), figlia di Egidio Pio di Carpi, Patrizio di Modena (+ testamento : 1319) (v.)
Iuliana (vivente nel 1310).
Ugolino (vivente nel 1335), Patrizio di Modena.
Giacoma Petrazzani
Albertino (vivente nel 1349), Patrizio di Modena, Podestà di Pisa.
Palamede (+ testamento : 1400), Patrizio di Modena.
Bartolomeo, Patrizio di Modena.
Lodovico, Patrizio di Modena.
Orsolina Margherita
Azzo Guidoni, Patrizio di Modena
Corrado, Patrizio di Modena, Signore di Marano (investito nel 1327, la restituisce a Manfredo Pio el 1335).
Luigi (+ testamento : 1414), Patrizio di Modena.
Maria di Bartolomeo da Mantova, risposata in Raffaele Rangoni
Alberto, Patrizio di Modena.
Ugolino, Patrizio di Modena, Savio del Comune di Modena nel 1272.
Gherardo (+ 1285), Patrizio di Modena, Capitano della milizia equestre di Modena nel 1269, Capitano del Popolo di Parma nel 1276, Podestà di Perugia nel 1277, Podestà di Cremona nel 1278 e Capitano del Popolo di Bologna 1284/1285.
Bartolomeo (+ 1308), Patrizio di Modena.
Bona (vivente nel 1310).
Albertino (+ alla battaglia di Zappolino 1325), Patrizio di Modena.
Pietro, Patrizio di Modena.
Emanuele, Patrizio di Modena.
Dionigi (vivente nel 1340), Patrizio di Modena.
Bartolomeo, Patrizio di Modena, partecipa all’assedio di San Felice nel 1332.
Bonadamo, Patrizio di Modena.
Cesaria (vivente nel 1421)
Nicolò Culcedroni, Patrizio di Modena
Albertino, Patrizio di Modena, Canonico di Modena nel 1368 e Arciprete di Baggiovara.
Giovanna
Zane di Bonaventura Guglielmi da Baggiovara
Giovanni, Patrizio di Modena, Signore di Marano col fratello Simone.
Cesaria, figlia di Francesco Pico Signore e Vicario Imperiale della corte di Quarantola, del distretto di San Possidonio e del castello della Mirandola, e di Beatrice da Sassuolo (v.)
Bonadamo, Patrizio di Modena, sacerdote.
Nicolò (+ post 1325), Patrizio di Modena.
Simone (+ post 1345), Patrizio di Modena.
1294 Giovanni di Pipione Balugola, Patrizio di Modena
Galvano, Patrizio di Modena.
Albertino I, armato Cavaliere nel 1391 per mano di Alberto d’Este, fa edificare il castello di San Cesario nel 1368.
Rinaldo (+ post 1352), Patrizio di Modena.
Galeazzo di Giovanni di Taddeo Pepoli, Patrizio di Bologna
Albertino II, per la sua discendenza v. Parte II.
Bonadamo, Patrizio di Modena, Canonico della Cattedrale di Modena nel 1303 poi Vescovo di Modena dal 1311.
Simone, Patrizio di Modena e Consignore di Marano, sacerdote, annoverato tra i nobili e potenti di Modena nel 1306.
Uberto, Patrizio di Modena.
Filippo, Patrizio di Modena, frate francescano, guardiano del convento di Piacenza, nel 1285, ambasciatore a Parigi, dal 1287 Vescovo di Modena; favorì la dedizione di Modena agli Este.
Bartolomeo, Patrizio di Modena, Canonico cattedrale di Modena nel 1253.
Maddalena (+ testamento : 1294)
Guido Falsagradi alias Pedocchi, Patrizio di Modena
Corrado (+ post 1266), Patrizio di modena, monaco cassinese e Priore di San Cesario
Lanfranco (+ post 1247), Patrizio di Modena.
Amatore (+ post 1248), Patrizio di Modena.
Simone (+ post 1313), Patrizio di Modena.
Alberto (+ post 1312), Patrizio di Modena, Pretore di Pisa nel 1299.
Simone (+ 1345), Patrizio di Modena, dopo la morte della moglie si fa prete e diventa Priore di San Michele di Zena
Jacopino, Patrizio di Modena, dichiarato nel 1313 ribelle a Modena e al Sacro Romano Impero con il fratello
Guglielmotto, Patrizio di Modena, dichiarato ribelle nel 1313 assieme al fratello.
Salinguerra (+ 1284), Patrizio di Modena.
Gherardo (+ 1326), Patrizio di Modena, Canonico della Pieve di Baggiovara nel 1317 e di Rubbiano.
Barnaba (+ 1331), Patrizio di Modena, Arciprete di Baggiovara e Canonico della cattedrale di Modena
Ranieri (vivente nel 1168).

Albertino II Boschetti (+ post 1428), Patrizio di Modena, Signore di San Cesario investito dal Papa il 26-3-1404.

Ettore, Patrizio di Modena.
Selvatico (+ post 1409), Patrizio di Modena.
Albertino III, Signore di San Cesario, poi Conte di San Cesario (investito da Leonello d’Este il 28-5-1446), Patrizio di Modena.
Galeazzo (premorto al padre), Patrizio di Modena.
Alessandra, monaca.
Jacopo (+ post 1450), Conte di San Cesario e Patrizio di Modena.
Rinaldo (+ post 1475), Conte di San Cesario e Patrizio di Modena.
Apollonia, figlia di Lorenzo Valentini, Patrizio di Modena, e di Taddea Vatterini (+ 1493).
Giacomo dei Conti Calcagnini, Patrizio di Ferrara (v.)
Lodovico (+ 10-2-1501), Conte di San Cesario e Patrizio di Modena; Consignore di San Cesario (investito del feudo); Capitano del Papa Paolo II e di Ferrante Re di Napoli, poi condottiero di Ercole I di Modena nel 1478, servì Pandolfo Malatesta:
a) = Bartolomea, figlia di Lodovico Ceresari Nobile di Mantova
b) = 1493 Violante, figlia del Conte e Cavaliere Obizzo Aldovrandini di Ravenna, vedova di Galeotto Malatesta
1501 Francesco Castelli alias Basilicapetri
Rinaldo (+ 1499), Conte di San Cesario e Patrizio di Modena.
Elisabetta (+ 1552)
Ettore, Conte di San Cesario e Patrizio di Modena.
Albertino IV (+ ante 1474), Conte di San Cesario (investito di San Cesario con i fratelli) e Patrizio di Modena;
Cavaliere, Dottore in Legge (Bologna 1448).
Giovanna Rangoni
Albertino V (* ca 1450, + giustiziato 12-9-1506 quale complice della congiura di Giulio e Ferrante d’Este contro il fratello Duca Alfonso I), Conte e Consignore di San Cesario (gli viene confiscato dagli Este per tradimento), Signore di Civita e Rodi nelle Puglie (investito da Carlo VIII di Francia il 4-10-1495, decade dopo la riconquista spagnola del Regno di Napoli) e Patrizio di Modena; Condottiero, Capitano Generale di Ferrante Re di Napoli nelle Puglie, é uno dei Capitani del Gonzaga alla battaglia di Fornovo (1495), poi viene incaricato da Ercole I di trattare col sovrano francese (e ottiene i feudi nelle Puglie in premio),Capitano dei fiorentini fino al 1497.
Diamante di Bartolomeo Castaldi, Patrizio di Modena
Giacomo (* 1471 + ?), Conte e Consignore di San Cesario (possiede 3/8 del feudo) e Patrizio di
Modena, Cavaliere (armato nel 1494 per mano del Marchese di Mantova), Capitano e cortigiano dei Gonzaga
26-2-1498 Polissena, figlia di Cristoforo Castiglione, Signore di Casatico e Nobile di Mantova e di Luigia Gonzaga (v.) Anna (* 1499 + ?) Isabella (* 1500 + ?), detta la “bella Boschetta”, fu amante del Duca Federico II Gonzaga.
Francesco Cauzzi Gonzaga Conte di Calvisano
1542 Conte Filippo Tornielli
Francesco (* 1501 + ?), Conte di San Cesario e Patrizio di Modena.
Una figlia (+ ante 1505)
1501 Gherardo de Roberti dei Conti di Tripoli, Patrizio di Reggio Emilia, Capitano dei balestrieri ducali (giustiziato con Albertino 12-9-1506).
Roberto (* 1472 + 1529), Conte e Consignore di San Cesario (investito dal Papa Leone X nel 1520 coi fratelli, conferma del Papa Clemente VII nel 1524 e del Duca Alfonso I d’Este nel 1527), Conte del Sacro
Palazzo Apostolico dal 1530, Patrizio di Modena; cittadino nobile di Ancona dal 1517 e Fano dal 1520, servì vari principi, Governatore Generale di Urbino, Pesaro, Fano e Senigallia nel 1517, Governatore di Benevento nel 1526, Ambasciaotre di Alfonso I di Ferrara al Papa Clemente VII nel 1526.
24-4-1506 Susanna Pico, figlia naturale del Conte Galeotto Conte Sovrano di Concordia, Signore e Vicario Imperiale di Mirandola, Quarantola e San Possidonio, Signore di San Martino in Spino e Cividale (+ testamento : 1551) (v.)
31-10-1523 Cavaliere Nicolò Morano, Patrizio di Modena (+ 1534); Cavaliere Galeazzo Sforza della Volta, Patrizio di Bologna
Giovanni (* 1508 + ?), Conte di San Cesario e Patrizio di Modena.
Cesario (* 21-12-1516 + 1546), Conte e Consignore di San Cesario (investito dal Duca Ercole II il 7-8-1536) e Patrizio di Modena; uomo d’armi, milita contro i luterani in Germania.
1536 Violante, figlia del Conte Gianfilippo Sertorio Signore di Rondinara, San Romano e Casalpò e di Antonia Pallavicino
Baldassarre (* 20-2-1542 + testamento : 1581), Conte e Consignore di San Cesario e Patrizio di Modena; Gentiluomo del Duca d’Anjou nel 1568, Capitano di Cavalleria di Carlo IX Re di Francia, Capitano in Levante per la Serenissima, Colonnello delle milizie venete nel 1571, Governatore di Sebenico, Capitano di 1200 soldati in Dalmazia, Governatore militare di Avignone nel 1582. 18-8-1561 Ginevra, figlia del Conte e Cavaliere Costanzo Malvasia, Patrizio di Bologna, e di Paola Campeggi
Galeazzo (* 3-7-1564 + assassinato 14-8-1594), Conte e Consignore di San Cesario e Patrizio di Modena, Gentiluomo di Camera di Enrico III Re di Francia.
Lelio (* 1567 + 1618), Conte e Consignore di San Cesario e Patrizio di Modena, uomo d’armi in Fiandra.
4-5-1593 Eleonora, figlia del Capitano Camillo Forni Patrizio di Modena e di Lucrezia del Conte Prendiparte Cesi
9-2-1597 Laura, figlia del Conte Gaspare Forni, Patrizio di Modena, e di Isabella Fontana - risposata nel 1621 con Astorre Volta Patrizio di Bologna.
Caterina, monaca.
Violante, monaca.
Ginevra (+ 1631)
1620 Nobile Taddeo Sarti, da Bologna
Teresa (* 1612 + 1620).
Susanna (*1613 + 1630).
Carlo Francesco (* battezzato 2-1-1616 + assassinato 27-10-1632), Conte e Consignore di San Cesario e Patrizio di Modena.
Anna (* 1617 +1630).
Isabella, monaca.
Roberto (* 1543 + 1544), Conte di San Cesario e Patrizio di Modena.
Luigi (* 1544 + 4-12-1570), Conte e Consignore di San Cesario e Patrizio di Modena; Dottore in Legge, religioso e letterato.
Paolo Emilio (* battezzato 25-1-1546 + 4-12-1612), Conte e Consignore di San Cesario e Patrizio di Modena; Conte Palatino creato il 3-9-1565 dall’Imperatore Massimiliano II, Cavaliere dell’Ordine di Saint Michel dal 1568; milita contro gli ugonotti (1567), Ambasciatore del Duca Alfonso II d’Este a Emanuele Filiberto di Savoia nel 1570, Governo di Brescello nel 1579, Governatore della Garfagnana 1593.
4-3-1562 Margherita Castelvetro, figlia di Geminiano Patrizio di Modena e di Bianca Fogliani (+ 19-7-1569) (v.)
28-10-1576 Costanza, figlia del Conte Nicolò Boschetti (v. sotto)
Conte Palatino Sforza (* 15-3-1567 + 8-7-1622), Conte e Consignore di San Cesario (investito nel 1617) e Patrizio di Modena.
7-3-1589 Isabella, di Attilio Baranzoni, Patrizio di Modena (+ 1668).
Conte Palatino Baldassarre (+ bambino), Conte di San Cesario e Patrizio diModena.
Conte Palatino Luigi (* 1577 + 30-12-1664), Conte e Consignore di San Cesario e Patrizio di Modena, Maggiordomo di Eleonora d’Este Principessa di Venosa.
12-1-1604 Giulia, figlia del Dottor Orazio Calcagni Patrizio di Reggio Emilia e di Beatrice Cambiatori
Conte Palatino Orazio (* 1609 + assassinato 8-12-1666), Conte e Consignore di San Cesario e Patrizio di Modena.
14-2-1640 Angela, figlia del Conte Lodovico Felicini e di Antonia dei Conti Bolognini (* 29-3-1625 + ?).
Conte Palatino Roberto (* 25-8-1650 + 14-6-1710), Conte e Consignore di San Cesario e Patrizio di Modena.
Conte Palatino Luigi (* 3-1-1646 + 1711), Conte e Consignore di San Cesario (rinnovo investitura 1695 dal Duca Rinaldo) e Patrizio di Modena; Gentiluomo della Camera Segreta del Duca di Modena e Mastro di Camera di Lucrezia Barberini d’Este. Adotta Giuseppe Lodovico Buschetti da Chieri e lo fa erede dei beni dei Boschetti.
10-1-1673 Laura, figlia di Carlo Banzi, Patrizio di Bologna
Maria Teresa (* 8-12-1643 + 1-12-1667)
23-11-1666 Conte Giulio Sertorio, Patrizio di Modena (+ 2-3-1697).
Beatrice (* 23-8-1647 + ?)
Violante (* 19-4-1649 + 1729), monaca
(Naturale) Nicolò (* 1635 + 1696), sacerdote.
(Naturale) Beatrice (* 1634 + 1694)
6-5-1672 Lodovico Canovi, Patrizio di Modena
4-7-1682 Antonio Merighi
Conte Palatino Baldassarre (* 30-6-1605 + 5-1667), Conte e Consignore di San Cesario (investito di parte del feudo dalla Duchessa Laura di Modena il 10-3-1667).
22-11-1631 Cleofe, figlia di Giovanni Maria Castelvetro Patrizio di Modena e di Vittoria Corti (+ 1665) (v.)
Conte Palatino Paolo Emilio (* 1633 + 1650), Conte di San Cesario e Patrizio di Modena.
Conte Palatino Emanuele Filiberto (* 1580 + 21-3-1631), Conte e Consignore di San Cesario e Patrizio di Modena; fu in Fiandra sotto lo Spinola, Capitano in Garfagnana contro i lucchesi nel 1613, milita per Venezia e in Germania. Capitano della guardia di Alfonso III Duca di Modena nel 1629 e Gentiluomo della sua Camera Segreta.
Diamante, monaca.
Lodovico (* 1508 + testamento : 1540), Conte e Consignore di San Cesario (investito con il fratello) e Patrizio di Modena, Sacerdote e Protonotario Apostolico Girolamo (* 1510, premorto ai fratelli), Conte di San Cesario e Patrizio di Modena.
Giovanna, damigella di Isabella d’Este Marchesa di Mantova
Ginevra
Gaspare Rangoni, Patrizio di Modena
Ludovica, monaca.
Sigismondo (* ca. 1478 + ?), Conte di San Cesario e Patrizio di Modena, si batte a Fornovo col padre nel 1495.
Sigismondo (+ testamento : 1530), Conte di San Cesario e Patrizio di Modena.
Faustina, monaca.
Gianfrancesco (* 26-10-1479 + 5-5-1557), Conte e Consignore di San Cesario (investito dal Papa Leone X nel 1520, confermato dal Duca Alfonso I nel 1527 e dal Duca Ercole II nel 1536),  Patrizio di Modena; Capitano di Lodovico il Moro, Comandante di tutte le genti d’arme del Duca Alfonso I dal 1528 e Commissario Generale in Garfagnana nel 1537.
Bianca Zandemaria (* 1498 + 1566)
Sigismondo (+ 6-5-1593), Conte e Consignore di San Cesario, Patrizio di Modena.
Costanza
1603 Giovanni Giacomo da Bazzano, Patrizio di Modena
1593 Marc’Antonio Mazzoni
Lucrezia
Bartolani
Diamante
Giulio Cesare Panteri, Patrizio di Modena (Naturale) Gianfrancesco
1587 Isabella, figlia di Andrea Vitali
Francesca, figlia di Ercole Beroaldi, Patrizio di Modena, e di Maddalena Pasqualini
Laura (* 1588 + 1637)
1607 Ercole Ronchi, Patrizio di Modena
1613 Francesco Salvioni
Paolo (+ 3-10-1576), Conte e Consignore di San Cesario, Patrizio di Modena.
24-11-1549 Costanza, figlia del Cavaliere Giovanni Calori, Patrizio di Modena, e di Giulia
Roberto (+ post 1573), Conte e Consignore di San Cesario e Patrizio di Modena.
Laura Monti, di Vicenza Ippolita (+ 1592)
Cavaliere Francesco de Ferrari, Patrizio di Modena
Gianfrancesco (* ca 1561 + 22-2-1582), Conte e Consignore di San Cesario e Patrizio di Modena.
4-4-1581 N.D. Porzia Bentivoglio, Patrizia Veneta, figlia del N.H. Conte Ermes Bentivoglio, Patrizio Veneto e Patrizio di Bologna, e di Erminia Leni, Nobile Romana
Giacomo (+ 28-11-1585), Conte e Consignore di San Cesario e Patrizio di Modena; Ambasciatore di Ottavio Farnese a Torino nel 1574.
Antonia, figlia di Gianfrancesco Pallavicino Marchese di Gallinella e di Caterina Sertorio (v.)
Ferrante (* ca 1573 + 18-1-1652), Conte e Consignore di San Cesario e Patrizio di Modena; Marchese di Montegibbio (investito nel 1636 col nipote Giacomo), Cameriere Segreto del Papa Gregorio XV, Arcivescovo della Chiesa Diocesarea di Palestina dal 1622.
Gianfrancesco (* 24-4-1577 + 1633), Conte e Consignore di San Cesario e Patrizio di Modena.
Giulio Cesare (+ 1630), Conte e Consignore di San Cesario e Patrizio di Modena; Gentiluomo di Ranuccio I Duca di Parma.
12-5-1611 Lucia, figlia di Fulvio Rangoni Conte di Castelcrescente e di Borgofranco (v.)
Giacomo (* 8-8-1614 + 1667), Marchese di Montegibbio e Montebaranzone, con Pescarola e Varano (investito nel 1636, confermato 1646), Conte e Consignore di San Cesario (investito nel 1654) e Patrizio di Modena; Maggiordomo Maggiore e Mastro di
Camera della Duchessa di Modena e Governatore di Finale e di Reggio nel 1658.
18-2-1637 Beatrice, figlia di Ferrante Bentivoglio Marchese di Gualtieri e di Eleonora di Mattei dei Marchesi di Giove (v.)
Renata Rangoni, figlia di Ercole Rangoni Conte di Castelvetro e Borgofranco e di Donna Chiara Conti dei Duchi di Poli (v.)
Paolo Lodovico (* 20-7-1642 + 19-8-1664), Conte e Consignore di San Cesario.
Eleonora (* 1643 + 1654)
Settimia (* 22-7-1644 + 24-6-1727), Dama d’onore della Principessa Benedetta d’Este
18-2-1670 Conte Germanico Hercolani, Patrizio di Bologna
Beatrice (+ 1731), monaca.
Ferrante (* 1650 + 1669), Marchese di Montegibbio, Conte e Consignore di San Cesario e Patrizio di Modena.
Antonia (* 20-9-1662 + 29-6-1741)
Conte Ranuccio di Gaspare Scotti, Patrizio di Piacenza
Maria Caterina (* 1664 + ?) Marchese e Conte Don Ercole III Varano Duca Titolare di Camerino, marchese del S.R.I., 5° Conte Varano, Patrizio di Ferrara (v.)
30-4-1716 Conte Fortuniano di Orazio Ferretti, di Perugia Francesco Maria (* 1-5-1665 + 29-7-1676), Marchese di Montegibbio, Conte e Consignore di San Cesario e Patrizio di Modena dal 1669.
Anna Maria, 1692 Filippo di Odoardo Scotti Marchese di Vigoleno e Patrizio di Piacenza
16-9-1603 Conte Giacomo Zandemaria
Paolo (* ca 1578 + 26-7-1637), Conte e Consignore di San Cesario e Patrizio di Modena; Cavaliere di Santo Stefano nel 1608, poi sacerdote e fondatore del Collegio San Carlo di Modena.
1490 Domenico di Benedetto Strozzi Patrizio di Mantova (v.) Giangaleazzo, Conte del Sacro Palazzo Lateranense (dal 7-4-1507), Conte e Consignore di San Cesario (investito nel 1520) e Patrizio di Modena; sacerdote. Cesare, Conte e Consignore di San Cesario e Patrizio di Modena.
Albertino VI (+ ante 1525), Conte e Consignore di San Cesario e Patrizio di Modena; al servizio di Guidobaldo Duca d’Urbino Lucia, figlia del Conte e Cavaliere Aurato Lanfranco Rangoni Signore di Marzaglia e di Maria Trotti Bentivoglio (v.)
Ercole Albertino (* 3-6-1500 + 10-1553), Conte e Consignore di San Cesario e Patrizio di Modena.
Lodovica, figlia di Giovanni Battista Scannaroli
19-7-1546 Cassandra, figlia di Giovanni Battista Marescotti, Patrizio di Modena.
Marc’Antonio (+ 27-11-1573), Conte e Consignore di San Cesario (investito nel 1561 con gli zii), Patrizio di Modena.
Lanfranco (* 18-1-1502 + 24-7-1557), Conte e Consignore di San Cesario, sacerdote (Naturale legittimato) Alberto, Patrizio di Modena.
11-12-1550 Costanza, figlia di Giovanni Battista Bombassari
15-6-1553 Laura, figlia di Roberto Torti
29-6-1559 Anna, figlia di Paolo Zuccoli Patrizio di Modena
Costanza
1577 Antonio di Alfonso Fontana, Patrizio di Modena
Lanfranco (+ post 1615), Patrizio di Modena.
1578 Isabella, figlia di Geminiano Loi (?)
Antonia, figlia di Antonio Montecatini (+ 1604);
1607 Antonia, figlia di Benedetto Baranzoni, Patrizio di Modena sabella (* battezzata 23-8-1585 + ?)
1607 Antonio Costi
1609 Alfonso Mozzani
Margherita (* 1588 + 1652), monaca.
Camilla (* 1608 + ?)
Giovanni Battista Pancieri
Alfonso (* 1503 + post 1530), Conte e Consignore di San Cesario, Patrizio di Modena.
Alessandro (* 15-6-1505 + 1534), Conte e Consignore di San Cesario e Patrizio di Modena; Gentiluomo di Federico Marchese di Mantova.
Cesare (* 15-6-1505 +20-6-1579), Conte e Consignore di San Cesario e Patrizio di Modena; si stabilisce a Bologna e viene aggregato a quel patriziato nel 1536, del Magistrato degli Anziani di Bologna nel 1553.
Camilla, figlia di Girolamo Crescenzi Patrizio di Bologna e di Cornelia Magnani Girolamo (* battezzato 23-12-1543 + 16-7-1613), Conte e Consignore di San Cesario, Patrizio di Modena e Patrizio di Bologna, Senatore di Bologna nel 1590, Gonfaloniere del Popolo e di Giustizia di Bologna.
22-5-1572 Lucrezia, figlia di Francesco Maria Bolognetti, Patrizio di Bologna
Francesco Maria (* battezzato 12-2-1574 + 30-8-1628), Conte e Consignore di San Cesario, Patrizio di Bologna, Patrizio di Modena; Senatore nel 1608, Gonfaloniere del Popolo di Bologna nel 1609, 1615 e 1622 e Gonfaloniere di Giustizia nel 1610.
Giulia, figlia di Claudio Capacelli, Patrizio di Bologna, e di Paola Borzani (+ 28-5- 1622).
Claudio (* 14-8-1614 + 24-9-1657), Conte e  Consignore di San Cesario (investito il 9-1-1654), Patrizio di Bologna e Patrizio di Modena; Console nel 1632 e 1634, Gentiluomo di Camera, Maggiordomo Maggiore e Capitano delle
Guardie di Francesco I Duca di Modena, Governatore del Finale.
14-11-1632 Orinzia, figlia del Conte Prospero Castelli, Patrizio di Bologna, e di Francesca dei Marchesi Facchinetti
Girolamo (* 11-9-1633 + 22-3-1695), Conte e Consignore di San Cesario (investito il 5-4-1661), Patrizio di Bologna e Patrizio di Modena; Dottore in Legge, titolare della Cattedra di Diritto a Bologna, del Magistrato degli Anziani, Gonfaloniere del Popolo di Bologna nel 1668, Presidente del Monte di Pietà di Bologna.
6-4-1660 Angelica, figlia del Dottor Vincenzo Cucchi e della Contessa
Vincenza Pepoli (+ 1669);
26-4-1672 Isabella, figlia di Rinaldo Ariosti Patrizio di Bologna (v.)
Cassandra (* 1665 + 1708), monaca.
Francesca Giulia (* 1668 + 1731), monaca, Priora di Sant’Agnese.
Claudio (* 22-12-1666 + 5-2-1737), Marchese di Magreta e Marsaglia (investito il 19-9-1712 per cessione di San Cesario), Conte e Consignore di San Cesario (investito il 23-8-1695, ceduto nel Patrizio di Bologna e Patrizio di Modena; Gonfaloniere del Popolo di Bologna nel 1708, Governatore di Correggio, Gentiluomo della Camera Segreta di Rinaldo Duca di Modena.
11-6-1693 Lodovica Maria, figlia del Conte Giovanni Battista Orsi, Patrizio di Bologna (+ 1754).
Caterina (* 15-2-1694 + 28-5-1774)
14-2-1711 Conte Giuseppe Lodovico Buschetti (+1730) figlio di Erasmo Presidente del Senato di Piemonte, adottato dal Conte Luigi Boschetti e fatto erede del nome e delle sostanze della famiglia. Ottiene di essere reinfeudato della Contea di San Cesario. Per la sua discendenza vedi Parte III
11-6-1752 Filippo Giacinto Orsini Conte di Orbassano (v.) Angelica Clotilde (* 19-8-1705 + 1760)25-3-1730 Marchese Marc’Antonio di Canossa Conte di Bianello, Patrizio di Reggio Emilia
Anna Maria (* battezzata 11-4-1714 + 1797)
9-3-1734 Conte Gaetano Maria Grati, Patrizio di Bologna
Francesco Maria (* 3-7-1663 + 1682), Conte e Consignore di San Cesario, Patrizio di Modena e Patrizio di Bologna.
Marc’Antonio (* 13-9-1615 + ?), Conte e Consignore di San Cesario e
Patrizio di Bologna e Patrizio di Modena.
Alberto (* 1576 + ?), Conte e Consignore di San Cesario, Patrizio di Bologna e Patrizio di Modena.
Cesario (* 15-7-1577 + 7-2-1594), Conte e Consignore di San Cesario, Patrizio di Bologna e Patrizio di Bologna.
Sigismondo (* 15-7-1578 + 16-4-1645), Conte e Consignore di San Cesario, Patrizio di Bologna, Patrizio di Modena; del Magistrato degli Anziani nel 1619, Gonfaloniere del Popolo di Bologna nel 1628 e 1633.
11-1-1605 Lavinia, figlia del Conte Pompeo Marsigli, Patrizio di Bologna Camilla (* ca 1606 + 3-4-1681)
Lodovico del Capitano Bartolomeo Argeli nobile bolognese
Alberto (* 9-9-1609 + 13-6-1665), Conte e Consignore di San Cesario, Patrizio di Bologna e Patrizio di Modena; del Magistrato degli Anziani nel 1652, Gonfaloniere del Popolo di Bologna nel 1646.
18-9-1646 Lucrezia, figlia di Lorenzo Pini vedova del Cavaliere Luigi
Lucrezia (+ 1660), monaca.
Girolamo (* 27-3-1610 + 13-4-1682), Conte e Consignore di San Cesario, Patrizio di Bologna e Patrizio di Modena; Podestà di Castelfranco nel 1638.
13-12-1601 Antonio di Ottaviano Tanari, Patrizio di Bologna, Cavaliere dell’Ordine di Santo Stefano (+ 1611);
31-7-1612 Conte Orsino Orsi, Patrizio di Bologna (+ 1647).
Cesare (* 18-2-1592 + 16-2-1655), Conte e Consignore di San Cesario, Patrizio di Bologna e Patrizio di Modena; del Magistrato degli Anziani di Bologna nel 1623, Gonfaloniere del Popolo di Bologna, Podestà di Medicina.
1622 Fortunata, figlia di Valerio Fasanini
Pietro Maria (* 16-10-1628 + 1655), Conte e Consignore di San Cesario, Patrizio di Bologna e Patriziodi Modena; Dottore in Legge.
Lodovico (* battezzato 29-4-1550 + 1592), Conte e Consignore di San Cesario, Patrizio di Bologna e Patrizio di Modena; sacerdote, Cameriere Segreto del Papa Gregorio XIII (1581), Protonotario Apostolico.
Alessandro (* 1556 + ?), Conte e Consignore di San Cesario, Patrizio di Bologna e Patrizio di Modena.
Giulio (* 26-1-1507 + ?), Conte e Consignore di San Cesario, Patrizio di Modena; sacerdote.
(Naturale) Margherita, monaca.
Ippolita (* 1508 + ?)
Pendaglia, Nobile di Mantova
Nicola, Conte e Consignore di San Cesario, Patrizio di Modena. 6-7-1558 Maddalena, figlia di Pietro Paolo Calori, Patrizio di Modena (+ 1609), e già vedova di Ippolito Fontana.
5-8-1576 Gherardo Rangoni Conte di Castelvetro e di Borgofranco, Signore di Livizzano (v.)
Nicolò (+ante 1477), Conte e Consignore di San Cesario (investito di ? del feudo) e Patrizio di Modena.
453 Lucia, figlia di Cambio Gombrati, Patrizio di Bologna
Lucia Almerici, di Bologna
Carlo, Conte e Consignore di San Cesario
Galeazzo (+ testamento : 1485), Conte eConsignore di San Cesario e Patrizio di Modena, investito di terre nella valle di Zena nel 1479.
Giovanna, figlia di Nicolò Ambrosini
Lucia (* 1483 + 1494)
Achille (+ testamento : 1527), Conte e Consignore di San Cesario (investito di 1/8 del feudo nel 1517).
Camilla, figlia di Antonio Tassoni patrizio di Modena e di Margherita Guido.
Camilla (vivente nel 1527).
Nicolò (+ 1595), Conte e Consignore di San Cesario e Patrizio di Modena.
1550 Dorotea, figlia di Giovanni Vincenzo Carandini, Patrizio di Modena
1574 Cassandra, figlia di Bartolomeo Pellicciari, Patrizio di Modena
1576 Conte e Cavaliere Paolo Emilio Boschetti (v. sopra)
Giovanni Battista (+ 1574), Conte e Consignore di San Cesario.
Galeazzo (postumo, vivente nel 1517), Conte e Consignore di San Cesario, Patrizio di Modena.
Gianmaria (viv. 1493), Conte e Consignore di San Cesario, Patrizio di Modena.
Antonio, Conte e Consignore di San Cesario e Patrizio di Modena.
Carlo (+ 1498), Conte Consignore di San Cesario (cede il suo quarto di feudo) e Patrizio di Modena.
Elisabetta Munari
Conte Albertino, Patrizio di Modena; Maestro di Camera dei Gonzaga (1494) e loro Ambasciatore in Monferrato.
Conte Carlo (+ ante 1571), Patrizio di Modena.
Nicolina, figlia di Giovanni Battista Mingatti
Conte Giovanni Battista (vivente nel 1599), Patrizio di Modena.
Conte Giacomo (+ 9-7-1628), Patrizio di Modena.
1603 Susanna, figlia di Giovanni Battista Rota
Conte Alberto (+1550), Patrizio di Modena.
Pellegrina Barbieri
Conte Carlo, Patrizio di Modena.
Conte Nicolò, Patrizio di Modena.
Conte Carlo, Patrizio di Modena.
Conte Rinaldo, Patrizio di Modena.
Conte Alessandro (+ante 1556), Patrizio di Modena.
Cecilia, figlia di Gabriele Tassoni, Patrizio di Modena, e di Bianca Fogliani (+ ante 1538) (v.)
Diamante, figlia di Francesco de Ferrari, Patrizio di Modena
Fiordiligi (* ca 1522 + 10-1-1593)
1538 Giacomo Zavarisi, Patrizio di Modena
Girolamo Comi
Cecilia
Floriano Cauchi
Conte Carlo, Patrizio di Modena.
Conte Ercole (+ ante 1599), Patrizio di Modena.
Rizzarda
Laura (* 1552 + 1558).
Conte Lodovico (* battezzato 1553 + 1633), Patrizio di Modena, sacerdote.
Conte Alessandro (* 1567 + 1603), Patrizio di Modena.
Conte Ercole (* 1597 + 28-11-1630), Patrizio di Modena.
1630 Giulia Roncaglia
Conte Rizzardo (* 1630 + 1646), Patrizio di Modena.
Conte Boschetto (+ 1541), Patrizio di Modena; uomo d’armi di Rodolfo Gonzaga
Conte Giovanni Francesco, Patrizio di Modena.
Conte Antonio Maria, Patrizio di Modena.
Conte Lodovico, Patrizio di Modena.
Conte Giovanni Francesco (* ca 1575 + 1590), Patrizio di Modena.
Conte Camillo (* 1563 + 1611), Patrizio di Modena.

StampaEmail

ASSOCIANISMO E VOLONTARIO

ASSOCIANISMO E VOLONTARIO

Elenco associati

La Repubblica riconosce il valore sociale dell'associazionismo liberamente, solidarietà  e pluralismo, ne promuove lo sviluppo in tutte le sue articolazioni territoriali, favorisce il suo apporto originale al conseguimento di finalità  di carattere sociale, civile, culturale e di ricerca etica e spirituale. La Legge 7 dicembre 2000, n. 383 - Disciplina delle associazioni di promozione sociale.

 
Associazioni di promozione sociale
Circolo Arci San Cesario
Sede: Viale Vittorio Veneto, 4 - 41018 San Cesario sul PanaroPresidente: Carlo VarottiTelefono: 059/930295 Fax:e-mail:sito web: www.arci.it
 
 
Circolo Arci E. Garagnani
Sede: località  Sant'Anna, Via del Volontariato, 128 - 41018 San Cesario sul Panaro Presidente: Romano Montanari Telefono: 059/923010Fax:e-mail:sito web: www.arci.it
 
 
Circolo Arci Ponte Sant'Ambrogio
Sede: Via Emilia, 2194 â?“ Località  Ponte Sant'Ambrogio - 41018 San Cesario sul Panaro Presidente: Ermanno Ansaloni Telefono: 059/938400 www.arci.it
 
 
Associazioni culturali e ricreative
Comitato comunale anziani
Sede: Villa Boschetti, C.so Libertà , 49 - 41018 San Cesario sul Panaro Presidente: Ottavio Trenti
 
 
Le contrade di San Cesario
Sede: Villa Boschetti, Corso Libertà , 49 - 41018 San Cesario sul Panaro Presidente: Gregorio Bazzani
 
 
Osteria della graspa
Sede: Via Basilica, 12 - 41018 San Cesario sul Panaro Presidente: Loris Roncaglia, Via Giovanni XXIII, 16 - 41018 San Cesario sul Panaro
 
 
L'arte del tempo libero
Sede: Villa Boschetti, Corso Libertà , 49 - 41018 San Cesario sul Panaro Presidente: Gianni Uguzzoni, Via Modenese, 3892 - 41018 San Cesario sul Panaro
 
 
A.N.S.P.I. don Luigi Albertini
Sede: Vicolo del Priore, 6 - 41018 San Cesario sul Panaro Presidente: Don Fabrizio Colombini C/o Parrocchia San Cesario, Piazza Basilica, 7
 
 
Compagnia arcieri di Wilzachera
Sede: c/o Daniele Ferrari, Via Maccaferri, 18 - 41018 San Cesario sul Panaro Presidente: Daniele Ferrari
 
 
I Guitti
Sede: Via Gramsci, 32 - 41018 San Cesario sul Panaro Presidente: Bruno Bruni
 
 
Compagnia dialettale "Gli artristi"
Sede: c/o Guglielmo Gamberi Via XXX della Resistenza, 51 - 41018 San Cesario sul Panaro Referenti: - Massimo Zani, Via Alighieri, 22 - 41018 San Cesario sul Panaro - Guglielmo Gamberi
Società  Operaia di Mutuo Soccorso
Sede: Corso Libertà , 99 - 41018 San Cesario sul PanaroPresidente: Umberto Fiorini, Via 1° Maggio, 30 - 41018 San Cesario sul Panaro
A.N.P.I.
Sede: Casa del combattente - Via Marconi, 12 - 41018 San Cesario sul PanaroPresidente: Angiolino Vezzali, Via Mazzini, 10 - 41018 San Cesario sul Panaro Referente: Mauro Artioli, Via Costituzione, 21 - 41018 San Cesario sul Panaro
e-mail: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo." target="_blank">Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo. sito web: www.anpi.it/modena
Associazione nazionale combattenti e reduci
Sede: Via Marconi, 24 - 41018 San Cesario sul PanaroPresidente: Gino Borsari, Via Maccaferri, 34 - 41018 San Cesario sul Panaro
Con-Fine
Sede: c/o Francesca Cavani - Via per Spilamberto, 2137 - 41018 San Cesario sul Panaro Presidente: Serena Osti
Nuovo San Cesario
Sede: Via Di Vittorio , 17 - 41018 San Cesario sul Panaro Presidente: Fabio Montaguti
Associazione Bani per la cooperazione e lo sviluppo
Sede: Via Marconi, 40 - 41018 San Cesario sul Panaro Presidente: Joual Alaoui Abderrahman
Legambiente
Sede: Via San Gaetano, 819/B - 41018 San Cesario sul Panaro Presidente: Sabina Piccinini
redazione Senzafiltro
Sede: Via F.lli Cervi, 17 - 41018 San Cesario sul Panaro Presidente: Germano Bianconi Fax: 059/9773914
e-mail: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.
Sito web: www.sancesario.com
 

Associazioni sportive

A.S.D. Polisportiva San Cesario 1967
Sede: Via Ghiarelle, 324 - 41018 San Cesario sul Panaro - Tel. 059 930386 Presidente: Davide Balugani, Via XXX della Resistenza, 9 - 41018 San Cesario sul PanaroGRUPPO VOLLEY (DELLA POLISPORTIVA SAN CESARIO) Referente: Mario Morandi, Via Mazzini, 28 - 41018 San Cesario sul Panaro
A.S.D. Ciclismo Avis San Cesario sul Panaro
Sede: c/o Pietro Menabue, Via Begarelli, 7 â?“ 41018 San Cesario sul Panaro Presidente: Giorgio Guicciardi Presidente: Marco Marani, Vicolo Milano, 32 Reggiolo (RE)
Associazione sportiva Trap Ghirlandina Tiro a volo
Sede: Via per Spilamberto, 217 - 41018 San Cesario sul Panaro Tel. 059 930268
A.S.D. Moto club Motopantegane
Sede: Via V. Veneto, 79 - 41018 San Cesario sul PanaroPresidente: Emanuele Lambertini, Via A. Grandi, 21 â?“ 41018 San Cesario
Sito web: www.motopantegane.it
Circolo ippico Il Panaro
Sede: Via Grillenzoni, 6 - 41018 San Cesario sul Panaro (UFFICIO) Tel. 059 785860 (CIRCOLO PRIVATO)
 
Associazioni di volontariato
Avis
Sede: Corso Libertà , 66 - 41018 San Cesario sul Panaro - Tel. 933011 Presidente: Olga Stanzani, Via Giovanni XXIII, 16 - 41018 San Cesario sul Panaro
Caritas
Sede: Vicolo del Priore, 6 â?“ 41018 San Cesario sul Panaro Presidente: Don Fabrizio Colombini
Associazione Amici di Padre Pini - missione Sierra Leone
Sede: Via Grillenzoni, 7 - 41018 San Cesario sul Panaro Presidente: Germano Miani
AUSER Sezione di Modena
Sede: Via C. Menotti, 137 - 41100 ModenaReferente per San Cesario: Maurizio Diavolio Sezione di Castelfranco: Auser Castelfranco, Via Marconi, 21 - Tel. 059 928335 - 059 920673
Guardie Ecologiche Volontarie
Sede: c/o ANEC, Via Solimei, 19 - Castelfranco Emilia Referente di San Cesario: Giulio Congiu, Via dei Campi, 33 - 41013 Castelfranco Emilia
 
Gruppi non costituiti in associazione
Sinistra Giovanile
Referenti: Lorenzo Melli e Francesco Zuffi

StampaEmail

Il Giornalino di San Cesario

Il Giornalino di San Cesario

Archivio giornalini.

01/02/09

Numero 2 del 2009 [ continua ]
Inserto Elezioni


Cinque anni al servizio del Paese.

01/02/09
Numero 1 del 2009 [ continua ]



Onore a sua Maestà il Carnevale
Dal 15 al 24 febbraio il paese si divide in sette contrade.
04/10/08
Numero 4 del 2008 [ continua ]



Il nuovo piano delle attività estrattive.
Tutto quello che c’è da sapere sul Pae comunale.
03/06/08
Numero 3 del 2008 [ continua ]


Lo sport è per tutti. Non solo auto.
02/20/08
Numero 2 del 2008 [ continua ]


Bilancio 2008. 25 Aprile. Tutte le attività della biblioteca. aspettando il giro.
01/20/08
Numero 1 del 2008 [ continua ]


Carnevale delle Contrade. L'Avis compie 50 anni. Società operaia.
05/20/07
Numero 5 del 2007 [ continua ]



Il Borgo ritrovato. È nata la consulta del volontariato. Le stazioni ecologiche.
04/20/07
Numero 4 del 2007 [ continua ]



Bilancio consuntivo 2006. Le regole per l’accesso alle aree fluviali. Arcipelaghi sonori. La nostra festa. I gruppi consiliari.
03/20/07
Numero 3 del 2007 [ continua ]



Un milione di euro per Villa Boschetti. Lo stato dei lavori in Corso Libertà. Giovani lettori su internet.
02/20/07
Numero 2 del 2007 [ continua ]



Celebrazioni del 25 aprile. Speciale ‘Lavori in corso Libertà’. Ecco la nuova giunta. Volontariato in evidenza.
01/20/07
Numero 1 del 2007 [ continua ]



Bilancio 2007 Servizi educativi. La passarella. La segheria.
05/20/06
Numero 5 del 2006 [ continua ]



IC Pacinotti. La nouva scuola materna. Botthege del Borgo.
04/20/06
Numero 4 del 2006 [ continua ]



Bilancio di mezzo mandato. Affido famigliare Nuovo Parroco Don Fabrizio Colombini.
03/20/06
Numero 3 del 2006 [ continua ]



Festa dello Sport. Un brindisi per Ezio. Grazie di cuore al campo cani "La Graziosa" Nuova assistente sociale.
02/20/06
Numero 2 del 2006 [ continua ]



Si apre il cantiere per il centro del futuro. Nido La Coccinella. Chi sono i responsabili degli odori del Paese?
01/20/06
Numero 1 del 2006 [ continua ]



Bilancio 2007. Rifiuti solidi urbani. P.E.E.P.
05/20/05
Numero 5 del 2005 [ continua ]



Un Bilancio al passo con i tempi. Festa dello sport: le contrade in gara. Fondazione ANT Italia Onlus. Ridadeci il verde.
Quarta corsia A1.
03/20/05
Numero 3 del 2005 [ continua ]



PRIMO ANNO DI AMMINISTRAZIONE: TIRIAMO LE SOMME. UN RICONOSCIMENTO NAZIONALE PER “ARCIPELAGHI SONORI”. Settimana dello sport a San Cesario.
02/20/05
Numero 2 del 2005 [ continua ]



Un Bilancio al passo con i tempi. La storia del mondo raccontata dalla filatelia. Arcieri in evidenza. Dove finiscono i soldi pubblici?
05/20/04
Numero 5 del 2004 [ continua ]



Teater a San Gêr. Il Consiglio Direttivo dell’ANSPI si rinnova. Due petizioni per il bene del paese. Non si possono tagliare le radice dalle quali si è nati.

StampaEmail

Apertura de cuenta bet365.es