Home
IL COMUNE
Storia
Amministrazione
Ambiente
 
RASSEGNA STAMPA
In Vetrina
 
AREA INTERATTIVA
FORUM
 
IDEE PER IL PAESE
Foto MOSAICO
Dillo al Sindaco
Guide e Tutorial
Segnala
telemodena
link del paese

Utenti connessi: 55
redazione Senzafiltro

Associazione
di Promozione Sociale
CF 94134590366

_sono le ore
 

COMUNICATO STAMPA

SANT'ANNA NON E' DIMENTICATA.


OGGETTO: il Comune ha già stanziato migliaia di euro per parchi e servizi.

SAN CESARIO – «L’Amministrazione comunale ha già stanziato quasi 9mila euro per iniziare ad arredare i parchi della frazione di Sant’Anna con panchine e giochi per bambini. Inoltre, per facilitare il collegamento tra la frazione, il capoluogo e Castelfranco Emilia, è attivo orami da diversi mesi il servizio ‘Prontobus’. C’è poi la struttura data in gestione all’Arci: la prima importante risposta alle esigenze della frazione. Per fornirla il Comune ha sostenuto un impegno economico rilevante. Nelle nostre intenzioni, questa struttura dovrà diventare il centro aggregativo di Sant’Anna».

Con queste parole il vicesindaco di San Cesario, Augusto Brighetti, inizia la replica agli articoli apparsi sulla Gazzetta di Modena mercoledì 8 e sabato 11 agosto e di seguito spiega perché gli abitanti della frazione non sono affatto privi di spazi attrezzati e servizi a loro disposizione.

«È vero che negli ultimi anni la frazione è andata incontro a una forte espansione demografica – spiega l’assessore all’Urbanistica – ma non si può certo affermare che sia stata abbandonata a se stessa. Gli interventi già realizzati e quelli che saranno eseguiti in futuro, devono tenere conto delle esigenze del bilancio comunale – prosegue Brighetti – intanto abbiamo arredato alcune aree con giochi per i più piccoli, nei prossimi mesi sarà attrezzato il campo sportivo».

Rispetto alle critiche al parco giochi parrocchiale, Brighetti ricorda che: «Già alcuni anni fa l'Amministrazione comunale stanziò una cifra per la sua realizzazione, proprio per iniziare a dare risposte alle esigenze dei cittadini. Naturalmente si vorrebbe tutto e subito, ma non è possibile».

Riguardo al campo sportivo Brighetti spiega che «se si vuole mantenere un campo da calcio in un buono stato e in grado di ospitare partite di campionato, è necessario trattato e mantenerlo in modo professionale, per questo si è precluso l’utilizzo libero da parte di tutti. L’Amministrazione si rende conto del bisogno di uno spazio libero dove tutti i ragazzini possano andare a giocare e sta cercando soluzioni in tale direzione – ammette l’assessore allo Sport - ma le aere di proprietà comunale sono solamente quelle destinate a verde pubblico, inserite all’interno dei comparti abitativi e pertanto poco idonee a diventare campi da calcio».

«Inoltre – fa notare Brighetti – l’Amministrazione comunale è sempre disponibile a organizzare attività rivolte ai residenti, si pone come punto di riferimento e le sostiene economicamente, come dimostrano le iniziative svolte nei mesi scorsi: inaugurazione del centro aggregativo con una serata rivolta ai giovani e una rivolta alle famiglie; lo spettacolo di burattini a giugno; due appuntamenti di “biblioteca nel parco” svoltisi a luglio. Perché la macchina associativa e aggregativa funzioni però – sottolinea il vicesindaco – è fondamentale il coinvolgimento dei residenti, che devono agire all’interno della comunità». Brighetti vede quindi di buon occhio il fatto che i cittadini “non demordano e si organizzino per rendere il più vivo e vivibile possibile il centro dove hanno scelto di abitare”.

Gli articoli in questione trattavano anche l’argomento cassonetti. A questo proposito l’assessore Brighetti ha ribadito come «gli uffici comunali stiano facendo una verifica della situazione per arrivare ad un ulteriore adeguamento del parco cassonetti». Riguardo alla possibilità di posizionare appositi contenitori per la raccolta dei rifiuti organici, il vicesindaco spiega come la scelta dell’Amministrazione sia stata quella di fornire compostiere in comodato d’uso gratuito ai cittadini che ne hanno fatto richiesta. «Anche perché – conclude Brighetti – è difficile trovare la sede adatta per i cassonetti, che ognuno vorrebbe comodi ma lontani da casa propria».



Il responsabile dell’ufficio stampa
Simone Martarello
e-mail: s.martarello@gmail.com

[21 Agosto 2007]


redazione Senzafiltro email: senzafiltro@sancesario41018.it - scrivi segnala e la redazione Senzafiltro pubblicherà il tuo articolo